DOLCI/ MY MEMORIES/ NELLA MIA CUCINA

Christmas Bundt Cake e il Natale che non c’è più

Titolo

Il Natale per me è nostalgica malinconia. Malinconia per quell’atmosfera magica, misteriosa, incantata e speciale che sentivo quando ero piccola. Nonostante gli addobbi, le luci, i colori, i profumi, non riesco più ad assaporare il clima natalizio, e men che meno il suo aspetto sacro.

DSC_1053 DSC_1054 DSC_1061La mia amica Serena che scatta una foto con l’Iphone della mia sorella gemella diversa

Mi mancano quei giorni di festa vissuti secondo le tradizioni della nostra famiglia. Mi manca lo stare tutti insieme accanto al fuoco a giocare a tombola o a carte il giorno di Natale. Mi manca il presepe di Mamma Maria. Mi mancano le persone care che oggi non ci sono più. Le recite scolastiche, la novena e le prove di canto. La messa cantata di mezzanotte e quella delle 11 della domenica mattina, dove si poteva finalmente indossare il vestito “bello”. Baciare il bambin Gesù, scambiarsi gli auguri.
Tutto era magico e speciale.
Il Natale di  oggi è caratterizzato da shopping sfrenato, pranzi e cenoni obbligati, ansia da regalo. I bambini, che ormai hanno già tutto, sanno già cosa troveranno sotto l’Albero di Natale 🙁

GiorgiaLa mia nipotina Giorgia di 4 mesi

In tutte le più grandi città, già a novembre, è tutto un fiorire di addobbi, luci, vetrine, offerte e super sconti da Babbo Natale. La televisione ci martella con la pubblicità del Pandoro subito dopo Halloween.

Ma un tempo non si aspettava la festa dell’Immacolata per aprire il periodo natalizio? Le tradizioni vengono sempre più sostituite dal materialismo e dal consumismo. Che amarezza 🙁

DSC_1102 DSC_1105Oggi vi propongo questa ricetta presa nel blog della bravissima Enrica, un po’ perché nonostante la premessa fatta in questo post, è quasi Natale, un po’ perché volevo provare il nuovo stampo della Nordic Ware, un po’ perché Amazon non mi ha ancora spedito quello del Pandoro, sigh!
Vi consiglio di portare nelle vostre tavole questa ciambella, oltre a essere buonissima e facile da preparare è anche di grande effetto 😉
Qui è finita subito!

Christmas Bund Cake
 
Ingredients
  • 6 uova
  • 300 g di farina 00
  • 200 g di mandorle intere senza buccia
  • 500 g di zucchero
  • 100 ml di succo d'arancia fresco
  • 100 ml d'acqua
  • una bustina di lievito per dolci (12 g)
  • 50 ml di succo di limone
  • 250 ml di olio di riso
  • un pizzico di sale
  • scorza di limone grattugiata
  • cannella e zenzero in polvere a piacere
  • Ghiaccia reale
  • 1 albume
  • 250 g di zucchero a velo
  • 2 cucchiaini di succo di limone
  • (non avevo lo zucchero a velo così ho messo nel mixer quello semolato e ho usato un po' più di limone).
Instructions
  1. Iniziate tostando per pochi minuti le mandorle nel forno già caldo a 180°.
  2. Aspettate che si raffreddino e riducetele in farina nel frullatore con 2 cucchiai di zucchero presi dal totale previsto dalla ricetta.
  3. Nella ciotola della planetaria montate per almeno 10 minuti le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro (devono triplicare di volume). Aggiungete a filo l'olio, l'acqua, il succo di limone e il succo d'arancia, alla fine aggiungete la farina dopo averla setacciata con il lievito e infine la farina di mandorle, mescolate bene.
  4. Imburrate e infarinate bene lo stampo e versate l'impasto, cuocete in forno caldo (statico) a 190° per circa 60/70 minuti. Sarà cotta quando, facendo la prova stecchino, lo stesso uscirà asciutto. Sformare quando è freddo e decorarlo con glassa.
Notes
Dosi per stampo da 26.

DSC_1109bis

Vi lascio con l’augurio, che aldilà dei credi e delle tradizioni che custodite nella vostra anima e nel vostro cuore, sia un Natale di rinascita per lo spirito e la coscienza, ma soprattutto sia un momento di gioia da convivere con le persone che amate.

Buon Natale

“A Natale non importa cosa trovi sotto l’albero, ma chi trovi intorno.”
Stephen Littleword

You Might Also Like

12 Comments

  • Reply
    Silvia
    21 dicembre 2014 at 21:13

    Bellissima la torta, bellissime le foto e stupenda la bimba.
    Ti do ragione sul fatto del consumismo, sul fatto che prima si sentiva di più però credo che fra un pò, quando quella dolcezza nelle foto crescerà si comicierà di nuovo a sentire in parte la gioia che si provava prima.
    Un abbraccio,
    Silvia.

    • Reply
      Miky
      21 dicembre 2014 at 21:57

      Grazie Silvia, speriamo 😉
      Un abbraccio

  • Reply
    Elisabetta
    21 dicembre 2014 at 21:26

    Sì vabbè, ciao. Adoro la ricetta, la foto e il post. E ti auguro un Natale di felicità! (A me auguro quello stampo e metà delle tua bravura..)

    • Reply
      Miky
      21 dicembre 2014 at 21:57

      Uahahahahahahahahah Elisabetta tu mi fai morire ^_^
      Un bacionissimo :*

  • Reply
    Francesca P.
    21 dicembre 2014 at 23:36

    Miky, allora non sono l’unica a vedere con occhio un po’ nostalgico questa festa… ho un rapporto conflittuale con il Natale, vorrei sentirlo, viverlo di più… io credo nella magia e nella poesia, lo sai bene, eppure… cerco di prenderlo per quello che è, senza pensarci troppo, aspettando le vacanze (quelle sì che mi piacciono come quando ero a scuola, ehehe) e stando lontana da quella frenesia che colpisce quasi tutti… e gli affetti sono fondamentali, quelli veri, intendo… la tua nipotina è uno splendore, lei sì che rappresenta la speranza, la gioia, il candore!
    Ti faccio tanti auguri… ben oltre le feste, svincolati da questo… auguri di cammino, raggi di sole, novità (la nostra linfa…) e quel po’ di serenità che rende tutto più bello…
    A proposito di bellezza… la torta è venuta stra bene!!! 🙂

  • Reply
    meris
    22 dicembre 2014 at 6:47

    Ciao Miky. Questo cake è stupendo e sa proprio di Natale, quel Natale che non c’è più. Nonostante la crisi è vero ciò che scrivi, il consumismo ha un pò rovinato questa festa, io evito di andare nei centri commerciali in questo periodo, proprio perchè non amo molto troppo confusione e la corsa sfrenata alle compere. Quest’anno ho cercato di fare i regali home made, mi piace preparare piccoli doni con le mie mani per le persone a cui tengo in maniera particolare. La tua nipotina è bellissima Miky, che buffe espressioni hai colto. Brava. Ti mando un abbraccio virtuale nell’attesa di riabbracciarti ancora dal “vivo”. Buon Natale

  • Reply
    zia consu
    22 dicembre 2014 at 8:22

    Capisco perfettamente le tue parole, purtroppo le feste si sono ridotte ad una corsa all’ultimo regalo e tutto gira intorno al lato commerciale..ma se si riesce a scostarci e viverlo in modo diverso si può ancora respirare quell’atmosfera natalizia, fatta di attesa e promesse..ti assicuro che tutto diventa + magico 🙂
    Grazie x questa bellissima ciambella e buona giornata <3
    ps: Giorgia è bellissima..viene voglia di stropicciarla di baci ^_^

  • Reply
    Paola
    22 dicembre 2014 at 9:59

    Ho intravisto questa torta ieri su facebook e oggi sono venuta a vederla con calma, davvero splendida, valorizzata dalle foto che sanno proprio di Natale. Complimenti anche per la nipotina che è un amore.

  • Reply
    cinzia
    22 dicembre 2014 at 17:13

    Tutto vero quello che scrivi Miky…nel tempo e negli anni tante cose sono andate perse, son state sostituite da cose banali e futili…non c’è più il sapore, il profumo, il senso, la magia del Natale vero e proprio…manca quella dolcezza che tu fortunatamente ci dai con questo stupendo ed ottimo dolce…sei brava MIky, molto brava…e sai che se te lo dico è perché veramente lo penso!
    Buon Natale!
    Cinzia

  • Reply
    Naldori Elio
    23 dicembre 2014 at 22:23

    Effettivamente ai miei tempi si aspettava l’8 dicembre per iniziare i festeggiamenti ed anzi rappresentava anche il primo giorno di uscita con gli sci. Cosa vuoi, ora mi accontento di festeggiare da domani perché è il mio compleanno. Mi piacerebbe molto mangiare una fetta del tuo meraviglioso dolce e forse me lo faccio per l’ultimo dell’anno. Buon Natale e Felice Anno Nuovo.

  • Reply
    Alice
    24 dicembre 2014 at 15:20

    Buone Feste Miky. Anch’io non riesco più a sentire la magia del Natale e quest’anno poi, men che meno.
    Ma ogni motivo per abbracciarci e augurarci ogni bene è sempre benvenuto, no? Perciò tanti cari auguri Miky.

  • Reply
    maris
    30 dicembre 2014 at 15:00

    In ritardissimo ma con affetto auguri per le Feste!!! E che merafiglia la tua torta!! Io ho fatto la versione al cioccolato tempo fa, la postai anche sul blog, davvero ottima (ricetta presa da Cuore di Sedano).
    Ti abbraccio Miky!

    PS: Dai un bacione da parte mia alla tua sorella gemella diversa e dille che la sua piccina è meravigliosa!!!

  • Leave a Reply

    Rate this recipe:  

    CONSIGLIA Risotto al salto